Paolo Zardi, XXI secolo (Simone Catalano)

Immaginare il XXI secolo come una dimensione decaduta e passata risulta difficile durante la lettura, perché i richiami a oggetti e situazioni attuali restano costanti lungo tutta la narrazione. L’Uomo, stremato dalla vita e appesantito dall’amore, si è evoluto in un essere spietato e inaffidabile, che incarna simbioticamente i tratti assurdi e grotteschi della realtà che lo assorbe. Gli avvenimenti si svolgono nelle strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà,  che offre scenari macabri ed inquietanti. La trama può apparire banale ad una prima lettura; ciò che accade richiama situazioni note e condivise, ma lo sfondo apocalittico degli eventi conferisce al romanzo un significato esistenziale denso di inquietudine e squallore. Il protagonista è un uomo dedito al suo lavoro, che ha come unica ragione di vita la donna che ha sposato e i suoi due figli. La determinazione e la fiducia nella moglie sono una testimonianza commovente e …

A quale temperatura bruciano i libri?

Caro orsacchiotto, sarà un piacere condividere con te “l’impronta” che ha lasciato nella mia mente Fahrenheit 451, un romanzo di fantascienza che che ho letto tutto d’un fiato e senz’altro piacerà leggere anche a te. – “Potete dirmi a quale temperatura prende fuoco la carta dei libri?”. – “451 gradi Fahrenheit”. Scritto durante gli anni della Guerra Fredda da Ray Bradbury, definito “il narratore dell’inconscio” o  “il poeta delle ombre” del secolo scorso, il libro è ambientato in un futuro imprecisato dove Guy Montag, il protagonista, è un incendiario con il compito di rintracciare chiunque si sia macchiato del “reato della lettura” per bruciarne tutti i libri in una specie di caccia alle streghe. I cittadini rispettosi della legge possono utilizzare solo la televisione per informarsi sugli avvenimenti del mondo esterno; essi hanno imparato a vivere serenamente privandosi di qualsiasi altro canale di comunicazione con gli altri uomini. Fonti diverse dalla televisione sono …