L’arte di essere fragili – Alessandro D’Avenia.

L’arte di essere fragili non si può definire un vero e proprio romanzo, poiché non viene raccontata una storia e non c’è un vero e proprio protagonista che compie imprese; piuttosto si potrebbe definire meglio come un manuale di vita. Secondo D’Avenia, le persone vivono in uno stato di eterna infelicità, oppresse dal buio e dalla paura di scoprire la bellezza e la voglia di vivere; sono carenti di passioni e, pur di non affrontare le loro paure, preferiscono accontentarsi del “rivestimento” della vita. Nel romanzo l’autore afferma di essere riuscito a trovare il segreto del vivere, accettando la sua paura. L’aiuto è giunto grazie al poeta Giacomo Leopardi, che grazie alle sue poesie è riuscito a svelare il segreto di una vita felice. L’autore cerca di spiegare a noi lettori, attraverso una corrispondenza epistolare, i metodi per trovare la felicità, che prima di essere nelle piccole cose, si trova proprio …