Se a scuola rinasce la biblioteca

Dimmi che biblioteca hai e ti dirò che scuola sei. In questi tempi di crisi dell’istituzione scolastica, affetta anche da tagli economici indiscriminati, è un’utopia persino pensare alla presenza di una biblioteca in un liceo. Ma per Carla Ida Salviati, socia fondatrice dell’Associazione Forum del libro, esperta di biblioteche scolastiche oltre che direttore di La vita scolastica e delle altre riviste per la scuola dell’Editore Giunti non ci sono dubbi: «Entrando in una biblioteca scolastica si dovrebbe capire qual è il progetto didattico di quella scuola e il contesto sociale in cui opera, cioè il suo interesse per il quartiere e per l’ambiente circostante». L’Associazione Forum del libro ha recentemente divulgato un manifesto con cinque richieste al prossimo governo, essenziali per il rilancio e la promozione del libro e della lettura. Fra queste richieste, non a caso, è evidenziata l’urgenza di dare priorità alle biblioteche scolastiche anche attraverso la figura del bibliotecario scolastico …

E-leggiamo. Un voto per promuovere la lettura

Diffondiamo l’appello di Stefano Parise, Presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), che invita a leggere, sottoscrivere e diffondere “E-leggiamo. Un voto per promuovere la lettura“. E’ la sintesi  di alcune proposte formulate nel corso degli ultimi mesi dagli operatori riuniti nel Forum del Libro e nell’A.I.B. con gli editori, i librai e gli insegnanti, in linea di continuità con il documento “Ripartire dalla cultura“. I promotori delle due iniziative coordinate si sono mobilitati per spingere i candidati alla guida del paese ad assumere impegni concreti a favore delle biblioteche, delle librerie indipendenti, della promozione della lettura a scuola. L’iniziativa vuole anche promuovere l’apertura straordinaria delle librerie il giorno 24 febbraio 2013: una buona occasione per invitare i cittadini ad andare in libreria e a sottoscrivere il testo prima di andare a votare!

Corso di formazione per genitori e insegnanti martedì 5 Marzo alle ore 17.00 presso Librolandia a Porcia)

Martedì 5 Marzo alle ore 17.00 si terrà presso Librolandia, biblioteca dell’Istituto Comprensivo di Porcia (Via Lazio 27 a Sant’Antonio di Porcia), il corso di formazione e aggiornamento “I ragazzi? Lasciamoli leggere” per genitori ed insegnanti. Interverrà Roberto Denti, fondatore della prima Libreria dei Ragazzi, nata a Milano 40 anni fa. Sarà un occasione di formazione e riflessione con uno dei massimi esperti italiani in letteratura per ragazzi, uno dei pochi in grado di tracciare una panoramica dell’evoluzione della lettura e della letteratura per ragazzi negli ultimi 40 anni. E’ vero che i ragazzi non leggono? O è solo un falso mito? Quale ruolo giocano le famiglie e le istituzioni scolastiche? Come posso scegliere un buon libro per ragazzi? In classe ho dei ragazzi con difficoltà di lettura, cosa posso fare? Un bambino a che età è competente per scegliere un libro da solo? Queste e molte altre le domande a cui potremo rispondere durante questo …

Italia, difenditi come la Francia

I libri sono strumenti essenziali e insostituibili di crescita culturale e civile. Per questa ragione occorre moltiplicare le occasioni di incontrarli e in particolare i luoghi — come le biblioteche e le librerie — in cui sono disponibili a tutti. Occorre rivolgersi soprattutto alle giovani generazioni: tutte le biblioteche sono importanti — quelle specialistiche come quelle rivolte al pubblico generale — ma in particolare vanno potenziate le biblioteche scolastiche e quelle universitarie. Se le biblioteche svolgono compiutamente la loro funzione — specie a livello locale — realizzano la formazione della cittadinanza, che e’ una delle missioni più importanti dei libri. In Francia abbiamo una istituzione centrale per la promozione del libro, il Centre National du livre, dotata di un fondo cospicuo (42 milioni di euro, ndr) e molto attivo in diversi campi. Tra le sue attività c’è il sostegno delle librerie di qualità nel programma Lir, voluto e diretto da …

Sostenete la lettura

Ho aderito alla lettera aperta del Forum del Libro ai candidati alle elezioni perché, malgrado tutto, credo che si debba dare una chance al ceto politico: queste occasioni è necessario darle, perché senza politica una nazione esiste, la politica è la ragion d’essere di ogni nazione. Si tratta di dare chances naturalmente alla buona politica, cioè alla politica intesa nel senso del lavorare per il bene comune. Certo, lanciare una proposta al momento della campagna elettorale è un’arma a doppio taglio. Durante la campagna elettorale i politici si distinguono per fare promesse. Si diceva una volta, da marinaio. Ma qui vedo fare promesse da ammiraglio, che poi puntualmente non si mantengono, neppure in minima parte. Questo è il coté negativo, il lato positivo è invece chiedere ai candidati di occuparsi della lettura… vuoi vedere che qualcuno poi mantiene l’impegno preso? Bisognerebbe far capire ai politici che la lettura non è …

Incontro con Fabio Pusterla – Aula Magna del Centro Studi, 15 aprile – 9.30

Fabio Pusterla incontrerà gli studenti del Liceo Leopardi-Majorana il 15 aprile alle 9.30 nell’Aula Magna del Centro Studi nell’àmbito del progetto ipoetisonovivi. Per preparare meglio l’attesa, forniamo alcuni contributi letterari e critici. [Scarica la scheda bio-bibliografica] Bibliografia  Poesia Concessione all’inverno, Bellinzona, Casagrande, 1985 [2ª ed. 2001] (Premio Montale e Premio Schiller); Bocksten, Marcos y Marcos, Milano, 1989 [2ª ed. 2003]; Le cose senza storia, Marcos y Marcos, Milano, 1994; Danza macabra, Lietocollelibri, Camnago, 1995; Isla persa, Edizioni Il Salice, 1997, (2ª ed. 1998); Pietra sangue, Marcos y Marcos, Milano, 1999 (Premio Schiller 2000, finalista Premio Viareggio e Grandovere 2001); Me voici là dans le noir, trad. de l’italien par Mathilde Vischer, Moudon, Editions Empreintes, 2001; Une voix pour le noir: poésies 1985-1999, trad. de l’italien par Mathilde Vischer, préf. de Philippe Jaccottet, Lausanne, Editions d’En bas, 2001; Les choses sans histoire – Le cose senza storia, trad. de l’italien par Mathilde Vischer, préf. de Mattia Cavadini, Moudon, Editions Empreintes, 2002; Deux rives, trad. de l’italien par Béatrice de Jurquet et Philippe Jaccottet, préf. de Béatrice de Jurquet, postf. …

Consigli per gli acquisti

Vuoi che la biblioteca acquisti un libro? Segnalalo qui, compilando il modulo. Ne terremo conto. Grazie [contact-form][contact-field label=’Name’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Quali libri desìderi?’ type=’textarea’ required=’1’/][/contact-form]

Riunione progetto Africa 2013

Si comunica agli studenti interessati che martedì 18 dicembre, alle ore 15.00, si terrà nella Biblioteca della scuola un incontro preliminare per fare il punto sul possibile viaggio in Kenya previsto per  l’estate del 2013. Quanti fossero interessati sono invitati a partecipare (ricordiamo che condizione imprescindibile per il viaggio è la maggiore età alla data della partenza). Contestualmente segnaliamo che alle ore 14.00 si terrà un’assemblea dell’Associazione Hapa Tuko.  Soci e simpatizzanti sono invitati a partecipare. A seguire, alle ore 15.30 circa, si terrà un incontro del gruppo redazionale della rivista AfriCare per definire l’uscita del terzo numero prima di Natale.  

La nostra biblioteca è sul catalogo OPAC

La scuola, dal mese di settembre 2005,  è entrata a far parte del “Progetto Biblioteche nelle Scuole”, realizzato con la collaborazione dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico (ICCU) e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), come misura di attuazione del piano di azione “e-Europe 2005” volto a favorire l’accesso all’informazione e a realizzare la cittadinanza digitale. Lo scopo è stato quello di integrare le biblioteche scolastiche nel Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), un sistema di cooperazione in rete gestito dall’ICCU, che mira alla creazione e alla gestione di un catalogo unico nazionale delle biblioteche italiane, pubbliche e private. Nel 2009, la biblioteca è entrata ufficialmente a far parte del Polo SBN regionale e della base dati Indice e nel gennaio 2012 ha adottato il programma di catalogazione del Servizio Bibliotecario Nazionale/Sebina SOL, in uso presso il Polo del Friuli Venezia Giulia. Indirizzo al catalogo in linea: Polo SBN del Friuli Venezia …